Altamura, CIAO DOTTORE





lutto

L’ennesima conferma, l’ennesima sconfitta per noi impotenti esseri umani che di fronte alla morte non possiamo nulla.

La vita ci mette spesso di fronte a difficoltà, a lotte da cui è difficile uscire indenni, ma stavolta si è spinta oltre: ha trascinato nel barato delle sue tenebre la vita del giovane altamurano Luigi Ladisi.

Lo scorso 23 Luglio 2015, con il massimo dei voti, aveva conseguito una laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”.

A soli 25 anni può vantare un curriculum d’eccezione e una personalità rara: circondato da innumerevoli amici, brillante negli studi, amante dello sport, perspicace nella vita, apprezzato da tutti.

Il sorriso che lo contraddistingueva resterà in eterno impresso nelle menti di tutti i suoi familiari, amici e conoscenti.

Le parole non bastano a descrivere il vuoto che questa perdita ha lasciato nel cuore di tutti, ma è doveroso ricordare o far conoscere a tutti quanto il Dott. Ladisi fosse presente e incisivo sulle persone che lo circondavano.

Un arresto cardiaco ha frenato la sua voglia di vivere, la sua tenacia e la sua spensieratezza.

La rabbia è troppa per poter essere contenuta, il dolore logora, tramite le lacrime, i volti e i cuori di chi l’ha conosciuto e di chi ha percepito fin da subito il suo valore.

Altamura, assieme al mondo della medicina, ha perso un professionista, un figlio ed un amico.

 

Questo articolo non ha un finale: scrivilo tu, Luigi.

Ciao Dottore.

 

Commenti

Commenti


Condividi