Altamura, Il sogno di un Valzer

val1

Si terrà sabato 17 febbraio ad Altamura, presso “Il Gattopardo” di Rino Elenterio e Angela Clemente, la quinta edizione de “Il sogno di un valzer”.

Un evento che ripropone le musiche del Gran Ballo delle Debuttanti, in un contesto sociale riletto in chiave moderna.

Le precedenti edizioni si sono tenute a Bari (Teatro Petruzzelli), a Matera (due volte al Palazzo Viceconte) ed Altamura (Masseria San Giovanni – I Luoghi di Pitti).

Un evento ideato dalla presentatrice televisiva Maria Giovanna Labruna che quest’anno si avvale del supporto della presidente FIDAPA BPW Italy-Sezione di Altamura Agnese Lore’, che ha sposato pienamente il progetto culturale.

Le protagoniste saranno ragazze comuni, con un sogno nel cassetto e l’entusiasmo di vivere una serata unica, vestite in modo incantevole con abiti griffati della boutique Marlen White di Potenza, truccate e pettinate dalla Scuola di Estetica Total Look di Altamura capitanati dal direttore Vincenzo Adduasio, impreziosite dai fiori Corbeille di Bruna Rifino.

Grande novità di quest’anno: le ragazze saranno accompagnate da Ufficiali, Sottoufficiali e Graduati del 36° Stormo Caccia di Gioia del Colle.

Tutto intorno sarà musica, danza e canto. Suoneranno la violinista Antonella Rossini, il sassofonista maestro Teodoro Comanda, che cura la direzione artistica, e incanterà la voce del soprano Angela Lomurno, in un trionfo di squilli di trombe egiziane che introdurranno l’Aida di Giuseppe Verdi. Tutte le fasi dell’evento saranno anche immortalati in shooting fotografici.

Le debuttanti danzeranno sulle note dei valzer viennesi più conosciuti, su coreografie del maestro Giovanni Colacicco. E non mancheranno ulteriori sorprese.

La serata sarà condotta dall’ideatrice e coordinatrice dell’evento, Maria Giovanna Labruna,insieme al giornalista e conduttore televisivo Felice Griesi.

La reginetta vincerà un prezioso del valore di 700€ della scultrice di gioielli barese Maria Milici, apprezzata a livello nazionale ed internazionale.

Ogni volta la formula prevede l’abbinamento con una buona causa solidale e anche quest’anno si è pensato all’esperienza meritoria di volontariato di “Una stanza per un sorriso”, rappresentata dalla presidente Rosanna Galantucci e da tante volontarie (estetiste, parrucchiere, psicologhe e nutrizioniste) che operano all’Ospedale della
Murgia “Fabio Perinei” di Altamura, presso il reparto di Oncologia, per aiutare le pazienti a migliorare il proprio aspetto fisico.All’evento è abbinata una lotteria di solidarietà.

Commenti

Commenti