Altamura,Il Sindaco incontra comunità altamurana di New York





DSC_0156 (1)

Un anno importante il 2015 per la folta comunità altamurana dello stato di New York, trapiantata oltreoceano da quattro generazioni. Sono trascorsi 90 anni, infatti, dalla fondazione della Società dedicata a Maria Santissima del Buoncammino, con sede a Brooklyn, nata per volere di alcuni emigrati, che nella nuova patria portarono con sé anche la devozione alla Vergine protettrice dei viaggiatori. Un legame mai sopito e sempre tenace con le proprie radici, che quest’anno è stato reso ancor più saldo dalla presenza negli Stati Uniti del Sindaco di Altamura, Giacinto Forte, che è volato nella capitale americana, per prendere parte alla Festa celebrata in onore della Madonna nelle giornate del 5 e 6 settembre scorsi, accogliendo così l’invito di John Mustaro, presidente della United Pugliesi Federation. Questa prestigiosa Federazione riunisce 20 associazioni di pugliesi nell’area metropolitana di New York, rappresentando oltre 2000 famiglie.

È la prima volta, nella storia dell’Associazione, che un sindaco altamurano si reca in visita a New York, omaggiando i numerosi concittadini stabilitisi dall’altra parte dell’Oceano. Il primo cittadino di Altamura è stato accolto con grande calore proprio dai numerosi nuclei familiari che fanno capo all’Associazione, oltre che dai suoi rappresentanti istituzionali. Ne è nato un confronto scaturito dalla volontà e dall’esigenza, da entrambe le parti, di gettare un ponte tra i due Paesi.

Da qui la decisione di avviare un percorso concreto di promozione e valorizzazione delle eccellenze della nostra Città negli Stati Uniti, che ha come fine quello di aprire dei varchi di interazione e scambi tra le due comunità in diversi ambiti: culturale, turistico, economico. A breve, infatti verrà siglato un protocollo d’intesa tra la United Pugliesi Federation e il Comune di Altamura, per tradurre in realtà buoni propositi e promesse. In occasione del suo soggiorno, il Sindaco Giacinto Forte ha incontrato, tra gli altri, i giovani membri della Società Maria Santissima del Buoncammino, desiderosi di conoscere il paese di provenienza di nonni e padri. Una curiosità che può essere alimentata e stimolata solo dall’attuazione di iniziative che invoglino ad inserire Altamura nel circuito delle mete italiane più popolari tra i turisti stranieri.

Il Sindaco ha, poi, presenziato a tutti gli eventi previsti dal ricco programma della Festa, primo tra tutti la processione, che si svolge secondo modalità diverse rispetto a quelle altamurane. A New York, infatti, le famiglie o i gruppi di associati versano un contributo uguale per tutti al Comitato, che consente loro di trasportare a turno la statua della Madonna per un tratto stabilito, lungo il percorso processionale. Lo stesso si snoda all’interno del “Buoncammino Park”, nella località di North Bergen, in New Jersey, sede dell’Associazione, dove ciascun gruppo familiare è proprietario di una piccola area pic-nic, nella quale fa convergere parenti, amici e conoscenti proprio in occasione della due giorni dedicata alla Madonna. Il momento più suggestivo di questa edizione è stato senza dubbio la cerimonia di consegna delle chiavi d’oro da parte del Sindaco alla Sacra immagine di Maria SS del Buoncammino. Il suo è stato un gesto fortemente simbolico, che rinnova il legame di fede, di comune origine e di cultura tra la comunità di Altamura e quella di origine altamurana insediatasi a New York.

Commenti

Commenti


Condividi