Aula Natura WWF per l’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi





Aula Natura

La giunta comunale ha approvato all’unanimità l’iniziativa del Comprensivo Tattoli De Gasperi per la
realizzazione di un’aula natura WWF nel giardino del plesso Tattoli.
Il progetto Aula Natura è stato possibile grazie all’interesse della Fondazione Cannillo, che ha collaborato a
quattro mani con la scuola per la stesura definitiva del progetto.
“Abbiamo accolto con grande entusiasmo l’iniziativa del Comprensivo Tattoli-De Gasperi” – ha dichiarato
l’Assessore alle Politiche Educative, Beniamino Marcone.
“Il grande impegno della Fondazione Cannillo, a cui rivolgiamo un sentito ringraziamento, consente alla
comunità scolastica di dotarsi di un importante strumento formativo, attraverso il quale bambini e ragazzi
impareranno a distinguere i diversi ecosistemi attraverso la sperimentazione diretta.
Mi auguro che possano esserci altre “aule natura” nella nostra Città. Tantissimi cortili scolastici sono
completamente inagibili o non fruibili, oppure sono fazzoletti di cemento, poco utilizzati.
La sinergia e la collaborazione tra pubblico e privato sono la chiave di volta per la riqualificazione degli spazi
e per il rilancio educativo e culturale dalla nostra scuola locale”
Grande soddisfazione anche da parte della Fondazione, presieduta da Nicolangela Nichilo.
“In questa fase di emergenza vogliamo supportare la ripartenza della scuola sposando questo progetto
dall’alto valore educativo, che unisce socialità e apprendimento in totale sicurezza” dichiara la Presidente.
“Contribuire per permettere agli studenti di vivere quotidianamente la natura è un’occasione imperdibile
per sostenere la scuola e le nuove generazioni del nostro territorio. La sfida del progetto è dare
l’opportunità ai bambini di sperimentare nuove attività all’aperto, per la scuola l’obiettivo è valorizzare gli
spazi esterni ed evolvere adeguatamente l’educazione ai nostri tempi.
L’augurio è vivere, entro qualche mese, una nuova avventura con tutti i ragazzi.”

Commenti

Commenti


Condividi