BARLETTA, “Tango terapia ragione e sentimento” un progetto dedicato ai pazienti oncologici

21558731_10213024640305106_6355167793384516291_n

Giovedì 21 settembre 2017 ore 12:30 presso l’area dell’ingresso principale nel presidio ospedaliero Monsignor Raffaele Dimiccoli di Barletta, l’evento e percorso gratuito di tango terapia sarà aperto al pubblico, a partire dal 21 settembre 2017 e proseguendo con incontri quindicinali presso una sala dedicata all’interno del presidio ospedaliero.

La Tango terapia è un sistema integrato che utilizza gli strumenti del tango quali la musica, la poesia, la filosofia, i codici, la cultura e in particolare il suo approccio al ballo.

La tango terapia è un’occasione, per chi ha vissuto una malattia come il cancro, per riconciliarsi con il proprio corpo che, ammalandosi ha tradito la fiducia in esso, divenendo debole e vulnerabile. Nel percorso di tango terapia i corpi malati dei pazienti si incontrano nell’abbraccio, che cura. Oltre a tutto questo credo che la musica del tango ha il potere di entrare nell’anima e di incontrare e sbloccare le nostre più profonde angosce”, queste le parole della dr.ssa Claudia Di Paola specialista in psico-oncologia, volontaria della LILT sezione BT impegnata anche nelle numerose attività promosse dalla LILT BT, nonché ideatrice di questo progetto, che ha visto la collaborazione di altri specialisti quali, la dott.ssa Samantha Cornacchia, il dott. Giuseppe Squeo entrambi medici presso l’ospedale Monsignor Raffaele Dimiccoli di Barletta.

L’obiettivo del progetto è quello di promuovere un’esperienza emozionale che avvicina ad una più profonda conoscenza della psiche, consentendo la diagnosi, il trattamento e la ricerca, soprattutto nel momento in cui il paziente deve superare una malattia che mina così nel profondo il corpo e la psiche, con il fine di ritrovare l’equilibrio dato dalla malattia.

Il paziente oncologico è un paziente che affronta un percorso di malattia molto duro ed il tango è in grado di vivificare emozioni profonde che sono legate alla passione, alla nostalgia e alla sensualità.

Attraverso il movimento, la musica, le parole, l’abbraccio con il partner, la mente migliora l’umore e si libera da pensieri negativi, può sentire di nuovo emozioni che provengono da un corpo, fonte non più solo di malattia, ma anche di piacere. Gli stimoli prodotti dal ballo presentano un’influenza positiva sul sistema immunitario, facilitando gli effetti della terapia e rafforzando i meccanismi di difesa. La possibilità di interpretare liberamente ogni brano, secondo il proprio stile e personalità, e a seconda delle situazioni farà sì che ogni tango sia unico, ballato a ritmo del cuore e dell’anima.

Il nostro aiuto con passi e note di questo mondo, per riprendere il contatto tra corpo e mente. Grazie.” Le parole del presidente LILT BT, Michele Ciniero.

 

Per info rivolgersi a:

  • dott.ssa Claudia Di Paola – Psicologa Clinica LILT BT con formazione in psico-oncologia (333 77 46 318) claudiadipaola@gmail.com
  • dott.ssa Samantha Cornacchia – Fisico Medico ASL BT (stanza 19 – reparto di radioterapia piano -1)  samanthacornacchia@gmail.com
  • dott. Giuseppe Squeo – Medico Oncologo Radioterapista ASL BT (accettazione – reparto di radioterapia piano -1)
  • dott. Stefano Porziotta – Dirigente Medico ASL BT

Commenti

Commenti