CERCHIAMOCI. IL PROGETTO CHE SPALANCA LE PORTE ALLA COMUNICAZIONE

cerchiamoci-cittadellinfanzia

Quante volte abbiamo sentito la necessità di parlare? Quante volte avremmo voluto che la nostra voce fosse semplicemente ascoltata? Quante volte vorremmo che i nostri pensieri trovassero risposte o condivisione? Quante volte ci siamo sentiti soli tra migliaia di persone? Questi sono i quesiti a cui cerca di dare risposte il progetto #CerchiAmoci targato Città dell’Infanzia a cura della dott.ssa Grazia Di Lernia, pedagogista ed educatore professionale, redattrice nella rubrica “apprendimento e relazioni” sul portale cittadellinfanzia.it. “Benvenuti. Voi siete la risposta ad un sogno, una percezione, una sfida”. Ecco l’incipit del primo incontro che ha avuto luogo il 17 febbraio presso la sede di Città dell’Infanzia  – Trani.  E’ proprio di sfida trattasi, essendo, questo “congelamento” del tempo e dello spazio, il tentativo di aprire uno squarcio su una vita troppo spesso complicata e frenetica che ci rende difficile il compito di interpretare e soffermarsi sulle parole o sulle emozioni. Tutto scorre troppo veloce e “afferrarci” diviene una corsa contro il tempo. Ogni nuovo progetto è sempre ispirato da qualcosa o qualcuno. E quando anime speciali si incontrano, divengono generatrici straordinarie di idee e Antonella Pagone, redattrice nella rubrica “pensieri e parole” di cittadellinfanzia.it  ha permesso al vento di soffiare nella giusta direzione, portando Grazia Di Lernia a sferrare il colpo finale nel cammino decisionale di quest’idea. Gli incontri, bimensili, partono dalla volontà di creare un gruppo di persone per imparare a condividere i propri pensieri attraverso l’ascolto reciproco. L’obiettivo di tale percorso non è fare incontri terapeutici o risolvere le problematiche dei partecipanti, ma creare l’opportunità di mettere in comune le proprie riflessioni, cogliendo nuovi risvolti delle proprie idee, mettendole in comune. Gli appuntamenti scanditi da role playing, simulazioni, ascolto di musica orientata all’attivazione di specifiche emozioni. Il percorso mirerà a stimolare il pensiero positivo e verrà condotto dalla dott.ssa Grazia Di Lernia, facilitatore della comunicazione, che veicolerà le discussioni in modo discreto ed armonico. Il prossimo incontro è sabato 3 marzo, alle 18,30, e approfondirà l’aspetto percettivo della comunicazione cercando di ricorrere ai cinque sensi, gli unici in grado di identificare le “trappole” comunicative. Lo spazio, in mezzo alla folla, sta per trovare il suo palpito. #CerchiAmoci riparte da qui, da Città dell’Infanzia, guidato dal calore di un camino che scalda mente e cuore.

EVENTO SU FACEBOOK

 

Commenti

Commenti