Corato: Al via all’assistenza specialistica, mensa e trasporto scolastico





Screenshot_20230918_125611_Chrome

Unitamente agli auguri a tutte le studentesse e gli studenti coratini, l’Amministrazione Comunale comunica l’avvio dei diversi servizi collegati alla frequenza scolastica: assistenza specialistica, mensa e trasporto scolastico. Tutti i servizi citati sono tesi a garantire la più piena ed ampia fruizione delle attività scolastiche e la tutela del diritto all’istruzione, provando a contribuire all’aumento del grado di inclusione di tutti i bambini e le bambine, di tutti i ragazzi e le ragazze nei contesti scolastici e nella comunità cittadina, e di offrire una migliore qualità della vita – anche nell’ottica della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro – alle tante famiglie coratine che hanno figli in età scolare.

Il servizio di assistenza specialistica per l’integrazione scolastica degli alunni e delle alunne con disabilitàè definito in sede di Ambito territoriale sociale d’intesa con i Comuni di Ruvo di Puglia e Terlizzi. Finanziato con fondi propri e con fondi derivanti dai trasferimenti nazionali e regionali in materia di welfare, il servizio, rappresenta ormai un punto fermo del paniere di interventi di inclusione sociale posti in essere dall’Ambito territoriale di cui Corato è capofila.Lunedì 18 settembre, a pochi giorni dal suono della prima campanella, è partito il servizio di assistenzaspecialistica presso tutte le scuole dell’Infanzia, primarie e secondarie di primo grado del Comune di Corato in favore degli alunni con disabilità fisica, psichica e/o sensoriale certificata ai sensi della L. 104/1992.Il servizio, realizzato da educatori professionisti, è finalizzato a sostenere il diritto all’istruzione, l’inclusione e l’autonomia degli alunni con disabilità attraverso azioni che mirano a facilitare la comunicazione, la relazione interpersonale e gli apprendimenti.A seguito delle valutazioni fatte dalle Scuole, dal Servizio Sociale e dagli operatori della Neuropsichiatria Infantile nei GLH (gruppi di lavoro sull’handicap), nell’anno scolastico 2023/2024 sono state ammesse 143 istanze formulate dalle famiglie per un totale di 925 ore settimanali di lavoro degli educatori (mediamente circa 6,5 ore settimanali per alunno).Il trend si conferma in crescita anno dopo anno. Ricordiamo che nell’anno scolastico 2018/2019 erano73 gli alunni coratini ad essere affiancati dagli educatori per una media di circa 4,8 ore a bambino. Dopo cinque anni, la domanda di sostegno è pressoché raddoppiata (143 rispetto a73 alunni) e si è elevato anche il numeromedio di ore settimanali di supporto agli alunni (passate da 4,8a 6,5).

Da lunedì prossimo – 25 settembre – partiranno invece i servizi di refezione scolastica e trasporto scolastico. Questa settimanasarà invece utilizzata dai soggetti gestori per articolare al meglio i dettagli operativi dei due servizi al fine di offrire interventi e prestazioni di qualità a tutti i beneficiari. Anche in questo caso si tratta di servizi ormai consolidati – dopo l’intenso lavoro di sistematizzazione condotto negli anni precedenti – che vedono l’utenza in crescita. La raccolta delle istanze è terminata da pochi giorni (rispettivamente il 12 ed il 14 settembre scorsi) e, mentre si verificano le domande, è possibile già avere le prime stime che mostrano un trend in aumento: per il servizio di trasporto scolastico il numero di richiedenti si aggira intorno alle 150 unità (lo scorso anno si attestava intorno alle 100 unità); per il servizio di refezione scolastica siamo vicini alle 1.000 unità (lo scorso anno erano circa 750). Lacrescita della domanda dei due servizine conferma l’utilità e pone sempre più l’esigenza di un lavoro sinergico fra gli uffici preposti e i soggetti gestori.Negli ultimi giorni si sono intensificati i contatti e gli incontri tesi a presidiare tutti gli aspetti nevralgici connessi all’attivazione dei due interventi con l’intento di offrire a tutti gli studenti ed a tutte le studentesse un servizio confortevole e di qualità che migliori il tempo scuola e offra serenità alle tante famiglie coinvolte.

«L’avvio deiservizi collegati alla frequenza scolastica, comunicato ufficialmente alle Scuole durante un proficuo incontro di confronto tenutosi a palazzo di città il 7 settembre scorso,avviene in tempi consoni ed è anticipato rispetto a quanto fatto negli ultimi anni», commentano il Sindaco Corrado De Benedittis,il vicesindaco ed Assessore all’Istruzione Beniamino Marcone e l’Assessore alle Politiche Sociali Felice Addario. «Inoltre, nonostante l’aumento significativo delle domande– per tutti i servizi descritti – anche quest’anno siamo riusciti a garantire i diritti degli alunni e delle alunne grazie all’aumento degli stanziamenti economici e ad un importante lavoro di squadra in dialogo costante con le istituzioni scolastiche. È nei fatti che proviamo ad essere vicini ai problemi e alle opportunità dei nostri concittadini rispetto ad un tema cruciale per una comunità quale è quello del diritto allo studio ed all’istruzione collegato intimamente a quello dell’inclusione sociale e dell’integrazione. Un ringraziamento va al Dirigente del Settore Servizi alla Persona dott. Emanuele Università per il lavoro svolto.»

 

Commenti

Commenti


Condividi