CORATO IL PRIMO CORSO DI POTATURA organizzato da A.PO.L. – UNAPOL

4871bfdf-164a-4b8a-8dfa-218b7c442b43

Si terrà a Corato il primo corso di potatura a carattere teorico– pratico patrocinato da Unapol (Unione Nazionale Associazione Produttori Olivicoli) e A.P.O.L. Associazione roduttori Olivicoli) nell’ambito del REGG. (UE) 611-615/2014 S.M.I.

Ad annunciarlo è il presidente Tommaso LOIODICE che commenta: “Mi sembrava doveroso, in un momento di così grave sofferenza e difficoltà per il comparto, dare un segnale di particolare attenzione alla nostra comunità olivicola.” Quella della potatura è l’operazione colturale più delicata e dispendiosa che si deve effettuare in un oliveto, ecco perché abbiamo scelto di affidarci
al Prof. Salvatore Camposeo docente di arboricoltura e al dott. Vincenzo Petruzzella entrambi dell’università degli studi di Bari. “Ciò che rende il corso ancora più interessante è comprendere quali interventi sono più opportuni dopo il danno strutturale subito dalle piante con la gelata dello scorso anno e come la potatura pùo aiutarci nella lotta di contrasto alla peste xylella.”
Il corso, prevede tre incontri; i primi due, teorici, a partire dalla sede della Biblioteca comunale e il terzo, riguardante la pratica, in zona Calendano Ruvo di P. (Ba) c/o Casina Fazzadio Zona rurale 161 s.p.63.
Nelle prime due giornate, mercoledì 13 e venerdì 15 febbraio, dalle 15 alle 19, si approfondiranno le tematiche sulle basi biologiche e i principi agronomici della potatura, mentre il terzo incontro si terrà lunedì 25 febbraio, dalle 9 alle 13, e prevede una sessione dimostrativa sul campo. Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere presso Via Daniele Manin, 12 Corato (Ba)
tel.080/8726950 – 080/8723510. “Il corso, conclude Loiodice, è rivolto non solo ad operatori del
settore ma anche a consumatori e comuni cittadini per educarli ad un uso consapevole del nostro
oro prezioso, l’olio extravergine di oliva per la qual cosa sono previsti interventi qualificati di
professionisti locali che affiancheranno il Prof. Camposeo e il Dott. Petruzzella.

Commenti

Commenti