Festival e Dopofestival, I 12 artisti in gara della seconda serata divisi tra zona blu, gialla e rossa.

51375732_898770000514406_3480287793236672512_n

La seconda serata del Festival si è conclusa con Achille Lauro, Arisa, Loredana Bertè e Daniele Silvestri in fascia blu. Nella zona gialla, definibile come “il purgatorio”, c’erano il Volo, gli Ex Otago, Ghemon e Paola Turci, mentre nella zona rossa, quella che mette gli artisti più a rischio eliminazione, ha visto collocati Federica carta e Shade, Einar, Negrita e Nek. Per i 12 cantanti in gara la giuria popolare e la stampa hanno votato in base all’esito delle esibizioni, che dopo l’esordio della prima serata, sono apparse più precise. Sarà forse per la tensione che lo storico palco dell’Ariston infonde?

La certezza è che giorno dopo giorno si delineano giudizi più chiari e precisi ed emergono le preferenze rispetto al testo, alla sonorità e all’intensità delle esibizioni. Il picco di share della seconda serata, c’è stato durante l’esibizione della prima ospite, Fiorella Mannoia, seguito dal momento comico del duetto Hunziker – Bisio, tornati insieme sul palco dopo anni dalla fine del programma Zelig.  Ancora, il picco di ascolti è risultato esserci anche durante l’interpretazione della conduttrice Virginia Raffaele della Carmen di Bizet, dove è emerso il suo talento da  imitatrice connesso alla sua bravura canora. Ascolti importanti anche per l’esibizione di Pio e Amedeo che, con la loro comicità diretta, hanno strappato sorrisi e applausi.

Momento intenso di musica è riusultato essere anche l’esibizione di Marco Mengoni assieme Tom Walker e successivamente nell’assolo che gli ha conferito la vittoria nel 2013: “Essenziale”.

Appuntamento consueto post festival è il programma “Dopofestival” in diretto sempre su Rai1 al cui timone c’è Rocco Papaleo, Anna Foglietta e Melissa Greta Marchetto.  La seconda puntata ha accolto nello spazio dedicato all’approfondimento della manifestazione, Claudio Bisio, The Zen circus, Enrico Nigiotti e Daniele Silvestri. Tra gli altri, la cantante in gara Arisa, che, in duetto con Papaleo hanno regalato ai telespettatori un momento dedicato alla loro terra natìa, la Basilicata.

Sulle note di  “Basilicata on my mind”, il conduttore del dopofestival ha espresso il profondo legame con la sua terra d’origine sottolineando che “La Basilicata esiste”.

 

Commenti

Commenti