I° MEMORIAL PER DOMENICO BELLACOSA. LA PARTITA DEL RICORDO.

30709914_10216705115888166_493550759456014336_n

Tira sempre un vento che non cambia niente 

Mentre cambia tutto sembra aria di tempesta

Senti un po’ che vento, forse cambia niente 

Certo cambia tutto sembra aria bella fresca

Niente paura, niente paura 
Niente paura, ci pensa la vita mi han detto così
Niente paura, niente paura 
Niente paura, si vede la luna perfino da qui

-Ligabue-

Classe 1989, altamurano, lavoratore, altruista, circondato da numerosi amici, con la passione per  le canzoni di Ligabue.

E’ il profilo di Domenico Bellacosa, il ragazzo altamurano, vittima dell’incidente stradale avvenuto il 10/02/2018 ad Altamura. Un dolore incolmabile che ha coinvolto parenti e amici legati al ragazzo di nobile animo che sulla strada ha sempre guidato con prudenza, rispettando vincoli e leggi legati ad essa.

Un giorno che rimarrà impresso nelle menti di molti, segnate da una notizia che ha dell’incredibile, ma è verità.

Nel ricordo di Domenico, amici e parenti hanno organizzato un torneo di calcetto, per ricalcare la sua grande passione: il 29enne, infatti, coltivava la sua passione per il calcio giocando nella squadra amatoriale “FC Bombers”, dove riusciva ad emergere per le sue doti e la sua bravura.

Il I° Memorial in onore dell’altamurano si è svolto il 15 aprile 2018 presso i campetti “CC Soccer” ad Altamura dalle ore 9.00 alle ore 13.00, organizzato da un gruppo di amici per non dimenticare.

Oltre 50 partecipanti, divisi fra amici e parenti, hanno creato quattro squadre sfidandosi a colpi di goal. La vittoria è stata conquistata dalla squadra di cui Domenico era attivo componente: casualità? Non è dato saperlo, ma di certo l’impegno dei partecipanti ha smosso anche le nuvole.

La vittoria è stata seguita da una premiazione attraverso una coppa per la squadra vincitrice e delle medaglie per tutti i giocatori, arricchita dalla commozione dei genitori.

Una giornata all’insegna del sole, del ricordo e dello sport: degna di un angelo tornato nella sua dimensione.

Commenti

Commenti