I ragazzi della Redazione Pon intervistano il Sindaco De Benedittis





4175400_e45952_767x423

L’11 marzo abbiamo intervistato il prof. Corrado De Benedittis che è il sindaco della città dove viviamo e lui ha risposto piacevolmente alle nostre domande fra cui:

  • Cosa si prova ad essere il sindaco di questa città?

Si prova un grande senso di responsabilità verso una comunità molto grande fatta di 50 000 persone di ogni età con esigenze e bisogni diverse, allo stesso tempo si avverte anche l’importanza e la bellezza di questo impegno.

  • Cosa ne pensa del ritorno a scuola dei bambini? È favorevole o no?
    io spero si possa andare a scuola e vivere la realtà della scuola in tutte le sue dinamiche e la sua bellezza ma in questo momento dobbiamo fare questo sacrificio.
  • Ha dei progetti per rendere Corato una smart city o più ecosostenibile?

Si, per la ecosostenibilità dobbiamo mettere insieme molte cose. Il verde deve crescere con la città man mano che la città si progetta e si evolve.

  • In che modo cerca di ampliare gli spazi verdi come ville o parchi?

Progettando, non improvvisare. Non si tratta di mettere un alberello lì e un alberello là.

  • Le manca il mondo della scuola di quando era un professore al liceo?

Si, mi manca tantissimo infatti in questi giorni devo andare a fare una visita ma purtroppo in questo momento non ci sono studenti né colleghi e quindi vai e non trovi nessuno.

  • Secondo lei qual è la cosa più difficile da gestire come sindaco della città?

Può essere la pandemia perché questo virus pone un freno mentre noi vorremmo dare slancio. Questa situazione fa veramente male ma è necessaria e la supereremo.

  • A volte c’è gente che fa polemiche nei suoi confronti, come risponde a queste critiche?

La critica è il sale della democrazia se tutti dicono sì non è bello e anche il fatto che ci sia critica o polemiche va bene ed è giusto che sia così. Ognuno ha le sue opinioni e le sue critiche

  • Che emozione ha provato quando è stato eletto sindaco?

Sono stato felice perché intendevo rappresentare tutta una parte della città che aveva perso le speranze e la fiducia. Ho ricevuto supporto e vicinanza anche da parte delle persone di destra.

 

REDAZIONE 2

Commenti

Commenti


Condividi