IL VALORE DELLE FAVOLE NEI MESI DEL COVID





Foto Zaccagnino ORIZ

 Si chiama Ogni favola è un gioco ed è il nuovo libro di Giovanna Paesani, insegnante e scrittrice per ragazzi, pubblicato in questi giorni da edizioni la meridiana. Un libro che contiene al suo interno 16 laboratori di gioco, narrazione e scrittura e che vuole usare la favola come strumento per liberare percorsi sperimentali di creatività e relazione adulto-bambino.

“Nell’anno trascorso e nei giorni che ancora viviamo, i bambini e le bambine hanno dovuto fare i conti con uno scompaginamento totale della loro realtà. La rottura dei ritmi, della quotidianità, delle abitudini che scandivano i loro giorni e la loro crescita – la loro età bambina – ha impattato sulla costruzione del loro mondo interiore, attraverso l’incontro e lo scontro con una realtà drammatica, confusa, inedita. Se noi adulti abbiamo faticato, pensiamo a cosa sia successo a loro”, spiega Elvira Zaccagnino, direttrice di edizioni la meridiana. “Ci è sembrato che sostenere questo lavoro di Giovanna Paesani potesse essere una strada da percorrere pensando non solo ai bambini, ma anche agli adulti che con loro si relazionano sul piano educativo in questi mesi in cui il Covid ha cambiato tutto. Offrire delle favole e accompagnarle con giochi, esercizi e attività significa sostenere bambini e adulti a prendere confidenza con le emozioni sia positive che negative che hanno avvertito: un passaggio necessario per entrare nell’infanzia che ha avvertito il contraccolpo del Covid a aprire finestre di creatività, relazione e conforto”, conclude Zaccagnino.

 

Commenti

Commenti


Condividi