“Lo sguardo di Gaetano Salvemini su Molfetta”





G. Salvemini

LO SGUARDO DI GAETANO SALVEMINI SU MOLFETTA”

Conferenza a cura del prof. Angelantonio Spagnoletti, organizzata dall’ANEB di Molfetta nel 150° anniversario della nascita del politico molfettese.

Mercoledì 15 novembre alle ore 18,00 nella sede ANEB.

Gaetano Salvemini, storicopolitico e antifascista italiano nacque a Molfetta l’ 8 settembre

1873 da Ilarione e da Emanuela Turtur.  Morì a Sorrento, dove oggi è presente un liceo scientifico a lui dedicato, il 6 settembre 1957. È sepolto a Firenze, nel prato d’onore del cimitero di Trespiano.

L’ANEB (Associazione Nazionale Educatori Benemeriti), presieduta dal prof. Michele Laudadio, ha voluto ricordare l’insigne  figura di questo grande concittadino in occasione del 150° anniversario della sua nascita, affidando al prof. Angelantonio Spagnoletti, già ordinario di Storia Moderna    presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari, il compito di predisporre una relazione sul tema “LO SGUARDO DI GAETANO SALVEMINI SU MOLFETTA”.

Mentre preparava il testo finale di Magnati e popolani…, Salvemini avviò le sue indagini sull’Italia meridionale scrivendo di Molfetta e del suo controverso rapporto con la dimensione partitica intervenendo su socialisti e cattolici.

L’incontro culturale si svolgerà mercoledì 15 novembre con inizio alle ore 18,00 nella sede ANEB in Via Cap. De Candia n.90 a Molfetta.

Commenti

Commenti


Condividi