MOLFETTA, FERVONO I PREPARATIVI PER L’EVENTO PAPA FRANCESCO.





image

Manca ormai meno di un mese all’ evento che non ha precedenti per la città di Molfetta: la visita pastorale del Santo Padre il prossimo 20 aprile.

Per illustrare ulteriori dettagli e particolari per quello che si preannuncia un giorno epocale è stata convocata una conferenza stampa presieduta dal sindaco Tommaso Minervini presso Lamascotella, sede comunale.

La città di Molfetta ricorderà il dies natalis di don Tonino Bello, a venticinque anni di distanza soprattutto attraverso alcuni temi tanto cari al vescovo con il grembiule: la convivialità nelle differenze, la solidarietà, l’impegno per la pace con Pax Christi, la difesa del lavoro, l’esaltazione della bellezza del creato e la cultura della non violenza.

Si è creata una rete per gestire questo evento dai grandi numeri: si prevede l’ arrivo di oltre 38.000 persone, oltre 60 vescovi che concelebreranno, sei maxischermi dislocati in varie postazioni, un numero veramente elevato di giornalisti ed operatori della stampa.

La Santa Messa sarà celebrata all’ aperto su un grande palco appositamente allestito sul Borgo, con alle spalle piazza Minuto Pesce e lo sguardo sul luogo in cui venticinque anni fa , il 20 aprile 1993 una folla commossa salutava il suo Vescovo.

Durante la conferenza stampa sono stati svelati ulteriori dettagli, mostrando le slide del palco, dei loghi relativi all’ evento, i percorsi, le aree interessate.

Nella Villa Comunale sarà approntato un palco dove si terranno manifestazioni, incontri, testimonianze proprio per conoscere meglio don Tonino e il suo magistero.

“ Aspettando Francesco” è il nome dato a una serie di iniziative legate all’evento che promuoveranno il nostro territorio e la sua storia. Per l’ occasione è stato realizzato anche “IlPapAMolfetta” che comprende pittogrammi, comprensibili a tutti che riproducono simboli come l’ala, la mano, la colomba, la croce, la silhouette del Papa e di Tonino Bello.

Saranno tanti i varchi di accesso, ma come tutti i grandi eventi sono previste limitazioni e zone interdette a vantaggio della sicurezza e della gestione dei grandi numeri, come presuppone un evento di questa portata.

In questi giorni verranno messi a punto ulteriori particolari che verranno diffusi attraverso un sito a cui si accederà tramite quello istituzionale del Comune.

Due grandi aziende molfettesi: l’Exprivia e la Network Contacts si occuperanno una, del sito in fase di allestimento l’altra, del numero verde per l’accoglienza dei fedeli.

La Papamobile che giungerà a Molfetta darà modo a tutti i fedeli di salutare il Papa la cui celebrazione della Santa Messa sarà trasmessa in diretta.

Saranno allestite diverse aree parcheggio, la priorità sarà data, per volere del Santo Padre, a disabili, bambini ed ammalati, che avranno una postazione privilegiata. Presso l’ex sede tributi verrà allestita la Sala Stampa, mentre ulteriori disposizioni saranno definite dopo l’ennesimo incontro con la Gendarmeria Vaticana, Prefettura e Questura.

E’ un momento di gioia e letizia da vivere coralmente.

  Paola Copertino

Commenti

Commenti


Condividi