Ostuni, “BIMBI E TECNOLOGIE” vince con scacco matto la sfida dell’informazione

Bimbi-e-Tecnologie

Pubblico caldo, motivato ed entusiasta in Biblioteca Comunale – Ostuni, il 24 novembre 2018. “Bimbi e Tecnologie”, un incontro divulgativo sponsorizzato da Hoya Lens Italia e svoltosi in collaborazione con Lions Club Ostuni Host, Città dell’Infanzia e Commissione Difesa Vista Onlus ha saputo, letteralmente, catalizzare l’attenzione. Anna Poggianella, ottico optometrista, perfetta manager dell’evento, ha presentato la sua app per prevenire i disturbi legati alla secchezza oculare cagionata dall’eccessiva esposizione ai device di ultima generazione “WINK – Remember to close your eyes”, il prof. dr. Federico Schettini, pediatra neonatologo Policlinico – Bari, ha esposto i dati statistici sull’utilizzo degli strumenti di nuova generazione che, in modo allarmante, vedono coinvolti i bambini al di sotto dei due anni di età, la dott.ssa Adelaide Ramundo, psicologa-psicoterapeuta, ha puntato sulla necessità di mettere in stand-by la tecnologia per ritornare ad un incontro più umano, fatto di sguardi, di linguaggio non verbale, di sensazioni, la dr.ssa Alessandra Russo, medico oculista pediatrico, esterno Inps BA/Bat, ha pronosticato, con dati scientifici alla mano, una vera epidemia di miopia negli anni a venire per le nuove generazioni, incapaci di “autogestire” il tempo di esposizione a cellulari, tablet, monitor, la dott.ssa Serena Gisotti, giornalista direttore responsabile cittadellinfanzia.it, ha sottolineato l’importanza di rendersi “coinvolti” nella comunicazione del nuovo millennio, trasformando parole e azioni sul device in qualcosa che trasferisca valore e qualità, in modo sicuro. L’incontro, emotivamente accattivante, è stato introdotto dalla Presidente Lions Club Ostuni Host – Angela Carparelli – e dal Presidente di Città dell’Infanzia  - dott. Vincenzo Dibari – fortemente coesi nel rappresentare un momento di valore a supporto di educatori e famiglie. Una moderazione di eccellenza ha accompagnato questo tuffo nell’informazione con il giornalista Francesco Roma che ha, sapientemente, coordinato gli interventi, aggiungendo un tocco di “rimembranza” che delineasse un ponte tra quello che la comunicazione giornalistica era nel passato e le “mutazioni genetiche” che essa ha subito nel tempo fino ad arrivare ad essere anche pericolosa per la velocità e l’assenza di limitazioni geografiche. In platea un pubblico eterogeneo costituito da dirigenti scolastici, insegnanti, studenti, rappresentanti Terza Età, tra cui il Presidente UniTRE, ex sindaco della Città di Ostuni, dott. Lorenzo Cirasino,  che ha ravvisato, in questo scambio, un momento di alto impatto formativo da implementare in altri ambiti per trasmettere sempre più consapevolezza e conoscenza. I saluti finali dell’assessore al turismo e marketing territoriale, Vittorio Carparelli, hanno ringraziato relatori e partecipanti per un incontro di successo che spinge a replicare l’iniziativa in altre città. E’ essenziale creare un circuito “amico” che non lasci le famiglie e le scuole in balia delle onde ma divenga volano di nuovi orizzonti da esplorare con la certezza che la tecnologia non si arresterà, ma se sapremo  cavalcare l’onda dell’innovazione, ne carpiremo i segreti per divenirne attori e fruitori pronti a rendere il mondo migliore.

Al prossimo appuntamento con scienza, competenza e innovazione.

 

 

Commenti

Commenti