Quando un successo annunciato diviene acclarato. Il Puglia Cake Festival 2017 vince la sfida.

pugliacakefestival

“Straordinario”? No. Molto di più. Immaginiamo di effettuare un viaggio attraverso nuove dimensioni temporali  e di entrare in contatto con i personaggi più incredibili della nostra adolescenza o di toccare entusiasmanti, inesplorati mondi della fantasia. Non è pasta di zucchero, non è cake design: è l’incontro di anima, cuore e mente con un movimento di mani capace di dare corpo a linguaggi non espressi. Decine di cake designer d’eccezione, pasticceri … artisti alle prese con demo live, show cooking, workshop.; il tutto avvolto in una cornice di sculture ai limiti del “possibile” che permettevano di toccare con mano Jack e Rose in Titanic, E.T., Madonna, Michael Jackson, i Queen, Pop Art, Jessica Rabbit, Capitano Uncino, Candy Candy, Oceania, La bella e la Bestia, foreste incantante, magia… Questo ciò che ha avuto luogo a Palazzo San Giorgio, Trani, il 13 e il 14 maggio. Un’esplosione di dolcezza, colore, energia, arte, emozione e tanta, anzi sconfinata, professionalità. L’eroina indiscussa di questo parterre, Annalisa Stillavato, la direttrice artistica del Puglia Cake Festival 2017. Evento in collaborazione con FIAB, Federazione Italiana Arte Bianca e Città dell’Infanzia, patrocinato dalla Città di Trani e dalla Regione Puglia, il Festival ha accolto migliaia di persone provenienti da tutta la Puglia con una sorprendente presenza di appassionati da altre regioni dello Stivale. Caratterizzato dalla presenza delle docenti internazionali di cake design Maria Cristina Schiazza,  Mary Presicci, Annarosa Maggio, le Campionesse Mondiali Cake Design FIPGC Sara e Serena SardoneMembro Equipe Eccellenze Italiane FIPGC Gennaro Filippelli,  Sweetest SchoolDelegati FIABCittà dell’Infanzia, numerose aziende espositrici di settore, contest, corsi, show cooking, laboratori per bambini … il Festival, appuntamento con una perfezione da ampio respiro europeo, ha conferito una medaglia d’onore al territorio pugliese urlando, prepotentemente, la presenza massiva di artisti capaci di rendere in zucchero, e non solo, i sogni e lo scintillio dei ricordi. Uno start sulla scia dell’emozione in musica con i ragazzi del progetto targato Città dell’Infanzia e Studio50, innovativo, inclusivo, #SpeakEasy per l’apprendimento della lingua inglese in musica pop e gospel e un epilogo suggestivo con la premiazione dei vincitori ai contest tematici hanno contribuito a rendere le due giornate un momento straordinario di condivisione, gioia, e commozione per tutti i partecipanti. Non ci resta che attendere, seguendo le vibrazioni dell’entusiasmo, l’edizione del 2018. Puglia Cake Festival: la vita in un granello di zucchero.

 

Commenti

Commenti