Risoluzione su reti Ten-T dell’on. Rospi sostenuta da Assoporti in Commissione Trasporti.





Gianluca Rospi

“Il sostegno ricevuto da Assoporti sulla risoluzione che ho presentato in Commissione Trasporti sulla realizzazione delle opere infrastrutturali inserite nelle reti Trans-europee di trasporto è un altro passo verso un nuovo auspicabile orizzonte dell’intermodalità del nostro Paese in grado di farci guardare oltre il Mediterraneo, in particolare ai mercati del nord Africa e dei Balcani”. Lo afferma il deputato materano e vicepresidente del Gruppo Coraggio Italia alla Camera Gianluca Rospi, dopo l’audizione con l’Associazione Porti Italiani in Commissione Trasporti sulla sua risoluzione riguardante le reti TEN-T.

“Durante l’audizione – aggiunge Rospi – Assoporti, che ringrazio per il sostegno, ha confermato la necessità di risolvere le criticità che penalizzano l’efficienza portuale italiana: criticità che stiamo portando all’attenzione del Governo, affinché le evidenzi in sede europea chiedendo la revisione di alcune direttrici Ten-T. In primis ci riferiamo al prolungamento della direttrice adriatica, con la realizzazione dell’Alta Velocità tra Ancona e Lecce, in quanto solo quella tirrenica è insufficiente per lo sviluppo dei porti del Mezzogiorno. È di fondamentale importanza connettere tutti i porti delle autorità di sistema alla rete TEN-T, integrandola nei corridoi verticali ferroviari e navali che collegano il sud con il nord Italia”.

“Anche sul tema delle ‘autostrade del mare’ – conclude Rospi – sosterrò il confronto con Assoporti, in modo che la Commissione Europea possa valutare attentamente le proposte che perverranno. Il rafforzamento delle ‘autostrade del mare’, soprattutto l’apertura a progetti Transfrontalieri con i porti balcanici e del nord Africa, accrescerebbe la competitività complessiva che i porti italiani possono mettere sul piatto, creando ricchezza diffusa e occupazione stabile”.

L’onorevole Gianluca Rospi, 42 anni, deputato e vicepresidente del gruppo Coraggio Italia alla Camera dei Deputati, è ingegnere, dottore di ricerca in architettura, costruzione e strutture. Autore e relatore del ‘Decreto Genova’, è stato in passato presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Matera.

Commenti

Commenti


Condividi