Roma, “Un cavaliere diventato pellegrino…”. Il dvd sulla vita di Sant’Ignazio di Loyola e gli Esercizi Spirituali

dvd-s-ignazio-1

“Un cavaliere diventato pellegrino. Imparare a scegliere alla Scuola di Ignazio di Loyola”, è questo il titolo del DVD sulla vita di Sant’Ignazio di Loyola e gli Esercizi Spirituali che verrà presentato lunedì 3 dicembre, Festa di S. Francesco Saverio, alle ore 19,00 a Roma presso la sala AnicaAgis in Viale Regina Margherita 286.

Il DVD, nato da un’idea di Antonella Luberti, è della durata di 70 minuti; si presenta come un servizio di evangelizzazione ed è stato realizzato interamente a Roma e in Spagna.

Inizia con Antonella Luberti, sposata, e Silvia Guidi, consacrata, due pellegrine. Insieme partono da Roma, dalla chiesa del Gesù per andare nei luoghi santi dove Dio trasformò la vita di S. Ignazio da cavaliere delle corti a cavaliere per il Regno di Gesù Cristo.

È il cambiamento che tutti siamo chiamati a vivere: da cavaliere, attento agli ideali mondani, a pellegrino, spogliato dell’armatura, guidato da Dio.
Il viaggio è un percorso stradale, con un percorso “interiore” per scoprire Sant’Ignazio e gli Esercizi Spirituali.

A seguire, il DVD prosegue con S. Em. Rev.mail Signor Cardinal Salvatore De Giorgi che interviene parlando degli Esercizi Spirituali, essendo stato Presidente per tanti anni della FIES (Federazione Italiana   Esercizi Spirituali).

Padre Gaetano Piccolo S. I. Professore Straordinario nella Facoltà di Filosofia della Gregoriana (autore Testa o cuore. L’arte del
discernimento) introduce invece le quattro settimane, ossia i tempi degli Esercizi.

Padre Pietro Maria Schiavone, Professore emerito di Teologia spirituale, nella Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale, autore di vari libri (“Discernimento. Teoria e Prassi “, “Discernere la Volontà di Dio”), racconta l’Illuminazione sul torrente Cardoner, a Manresa, dove Sant’Ignazio ha ricevuto il carisma degli Esercizi Spirituali, “La Storta” dove in cammino verso Roma, il Santo si è fermato, ed ha avuto una Visione e la conferma di Fondare la Compagnia di Gesù.

Padre LlouisMagriña Direttore del Centro di Spiritualità a Manresa, parla del Pellegrino; e per finire, Padre Massimo Marelli, vice Rettore della Chiesa del Gesù, Professore di Telogia alla “LUMSA”, regala una riflessione sulla Madonna della Strada, sull’altare con le spoglie di sant’Ignazio e sul valore artistico-teologico della Chiesa.

La realizzazione del DVD nasce da un’idea di Antonella Luberti.
“Era l’autunno del 2016 – racconta – quando ricevetti un libro donato dall’autore Pietro Mario Schiavone: “Il discernimento. Teoria e Prassi”. Lo lasciai chiuso per un po’ di mesi, poi un giorno, esattamente il 3 dicembre 2016, Festa di S. Francesco Saverio, amico e “compagno” di S. Ignazio, iniziai a leggerlo e dopo pochi giorni, il 23 dicembre, mi diagnosticarono un tumore al seno. Questo libro mi ha guidata durante la malattia, alla scoperta della spiritualità Ignaziana. Il Discernimento e le mozioni degli spiriti mi ha accompagnata in tutto e, in particolare, nella scelta dei medici e delle strutture sanitarie, con conseguente intervento e cure, portandomi, grazie a Dio, alla guarigione fisica. L’anima, invece, è stata “rasserenata” da una mia incessante preghiera di abbandono-collaborativo alla Volontà di Dio Padre, come ho imparato da S. Ignazio: ‘Fa tutto come se tutto dipendesse da Dio, ma fa tutto come se tutto dipendesse da te’. Di Sant’Ignazio, mi ha colpito principalmente il Suo “essere” del mondo come Cavaliere e poi, dopo la conversione, essere un Pellegrino. Possiamo dire che era un uomo mondano: nobile, benestante. Cavaliere, amava le dame e la vita di Corte. Ma per una pallottola che lo colpì ad una gamba, immobilizzandolo a letto tanto tempo in casa di sua cognata, non trovando libri di cavalleria, dovette leggere la “Vita dei Santi” e proprio leggendo questo, sentì che qualcosa in lui stava cambiando, tanto da accendergli il desiderio, di recarsi alla Madonna nel Santuario di Montserrat, luogo famoso in Spagna già allora, per le Conversioni, e poi in Terra Santa. Appena guarito, infatti partì diretto al Santuario dove, dopo una Confessione Generale durata tre giorni, depose la “spada” di Cavaliere, ai piedi della Madonna, come segno di conversione. Ho sognato anch’io leggendo il libro, di recarmi a Montserrat dalla Madonna, per ringraziarla se avessi ricevuto la guarigione. Questo viaggio l’ho fatto a maggio, prima di operarmi di nuovo alle ovaie. Con una grande emozione, ho ringraziato Dio e la Madonna nera, “Morenita” in castigliano per la guarigione del seno, ma ho affidato a Loro anche il nuovo intervento alle ovaie, che avrei sostenuto dopo pochi giorni, promettendo che sarei tornata a ringraziare…”.
Da qui l’idea del DVD “Un cavaliere diventato pellegrino. Imparare a scegliere alla Scuola di Ignazio di Loyola” che sarà presentato per la prima volta assoluta lunedì 3 dicembre, Festa di S. Francesco Saverio, alle ore 19,00 a Roma presso la sala Anacagis in Viale Regina Margherita 286.

Interverranno Antonella Luberti, Silvia Guidi giornalista L’Osservatore Romano, S. Em. Rev.mail Signor Cardinal Salvatore De Giorgi, Padre Gaetano Piccolo S. I. , Padre Pietro M. Schiavone, P. Massimo Marelli.

 

dvd-s-ignazio

Commenti

Commenti