Spesa a domicilio? Dalla Puglia la nuova app che aiuta commercianti e consumatori





1_74ffa14288

Si chiama “Spesacelere.it” ed è un nuovo progetto nato in Puglia con un unico obiettivo: offrire uno strumento informatico facile e veloce a tutti i commercianti per gestire in maniera semplice le proprie consegne a domicilio.

Fino a poco tempo fa infatti questa modalità di acquisto era relegata quasi esclusivamente al settore della ristorazione come pizzerie, pub, oppure a poche realtà commerciali in ambito agroalimentare, nella maggior parte dei casi, relative alla grande distribuzione organizzata.

In questo ecosistema però, in tempi di coronavirus, sono state improvvisamente catapultate tutta una serie di piccoli negozi di quartiere come macellerie, panifici, pescherie, caseifici, fruttivendoli il cui punto di forza è il rapporto diretto e di fiducia con la propria clientela oltre che l’elevata qualità dei prodotti molto spesso a Km zero.

Quelli che erano sporadici ordini telefonici fatti da clienti impossibilitati a recarsi di persona nelle attività, sono diventati ad un tratto la norma, e riorganizzarsi per far fronte a questa ondata di telefonate, Whatsapp, messaggi dei clienti o appunti sparsi qua e là per il negozio non è assolutamente facile.

Ed è proprio da questa esigenza che è nato il progetto Spesacelere.it: un portale web che aiuta drasticamente i commercianti ad organizzare ordini e consegne. Il progetto è stato messo a punto da Codelab Studio una realtà informatica tutta pugliese e nel giro di poco tempo ha riscontrato già un notevole successo.

“Siamo consapevoli del periodo difficile che stiamo vivendo, e che viviamo anche sulla nostra stessa pelle come attività, per questo motivo abbiamo voluto dare il nostro contributo, mettendo in campo le competenze informatiche che da sempre ci contraddistinguono. Il portale non è una semplice raccolta di numeri da chiamare, ma è una applicazione semplice e veloce che farà risparmiare moltissimo tempo ai commercianti. Chiunque abbia una attività può iscriversi rapidamente, inserire i propri prodotti e ricevere gli ordini in maniera organizzata direttamente sul proprio dispositivo” racconta Antonio uno dei fondatori, inoltre sottolinea: “ci teniamo a rimarcare la completa gratuità dell’iscrizione e dell’utilizzo della piattaforma, il nostro obiettivo è sicuramente quello di evolverla ed esplorare nuove opportunità in futuro ma per tutto il 2020 non ci sarà nessun costo né per gli utenti che ordinano né per i commercianti.”

Noi italiani siamo maestri del fare di necessità virtù e questo progetto ne è l’ennesima dimostrazione.

 

Commenti

Commenti


Condividi