I GIOVANI DELL’INTERACT INCONTRANO GLI ALUNNI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “JANNUZZI-MONS. DI DONNA”





logo-interact

Entusiasmante è stato il pomeriggio del 4 maggio 2021 che ha avuto come protagonisti tanti volti giovani che hanno voluto confrontarsi su un tema fondamentale, quale il volontariato e il prendersi cura del prossimo.  I rappresentanti dell’Interact club si sono raccontati durante le attività del PON “Scuola in-forma dell’Istituto comprensivo “Jannuzzi-Mons. Di Donna”.

Innanzitutto un po’ di notizie…L’Interact è un’associazione di club di servizio istituita dal Rotary International per i giovani di età compresa tra i 12 e i 18 anni.Sebbene ogni club Interact sia sponsorizzato da un Rotary club che fornisce aiuti, consulenza e supervisione, i club Interact si gestiscono da soli e devono essere finanziariamente autosufficienti.

Ogni anno i club Interact devono portare a termine almeno due progetti di servizio, uno dei quali deve avere come obiettivo la diffusione della comprensione e della buona volontà nel mondo. Attraverso questi progetti gli Interactiani sviluppano una rete di amicizie con i club locali e con quelli di altri Paesi.

Dopo una prima parte introduttiva, i ragazzi hanno interagito tra di loro con una serie di domande e risposte inerenti la loro attività, in particolare le rappresentanti, Lucia Matera, Mariaelena Tucci, Miriam Sellitri eNicole Iammarino hanno più volte affermato che l’esperienza all’interno del club le ha rese più mature e soprattutto partecipi alla vita sociale. “E’ bello occuparsi degli altri, sentirsi protagonisti di un progetto e metterci l’impegno per portarlo a termine”. “La consapevolezza di essere importante e utile per qualcuno mi riempie sempre il cuore di gioia”. Tra le tante riflessioni emerse dalla conversazione gli alunni hanno anche apprezzato la grinta con cui le giovani rappresentati interactiane hanno invitato i loro coetanei ad impegnare il tempo a disposizione in attività che favoriscono la crescita personale e a considerare il territorio “la propria casa” e, in quanto tale, a prendersene cura.

Si conclude questo scambio incalzante di riflessioni e opinioni con una parola chiave “opportunità”, termine che scaturisce dalle dalle azioni costruttive che si svolgono al’interno del club Interact: “Creiamo per i nostri ragazzi l’ opportunità di crescere, di confrontarsi e di conoscere, il tutto vissuto con il piacere e la voglia di mettersi in gioco, con e per gli altri” (Emanuela Termine).

 

 

Commenti

Commenti


Condividi