Terlizzi,IL POLO LICEALE UN’ECCELLENZA SUL TERRITORIO





15202686_1735571126663636_1167829938465052836_n

Numerose esperienze di grande valore culturale e formativo sono in corso, in questi mesi, al Polo Liceale di Terlizzi grazie soprattutto ai finanziamenti dell’Unione Europea ottenuti con un meticoloso lavoro di progettazione.

Tredici progetti PON,accuratamente ideati dalla prof.ssa Annalisa Marinelli e promossi dalla Dirigente scolastica prof.ssa Anna M. Allegretta, e numerose mobilità ERASMUS per studenti e docenti hanno impresso una svolta significativa nell’Offerta formativa dell’Istituto terlizzese. Percorsi progettati per corrispondere ai diversi interessi dei giovani liceali col fine di arricchire la loro formazione nell’ambito dello sport grazie alla pratica della scherma e all’orienteering, delle scienze (con un ampio ventaglio di temi trattati: dall’alimentazione al riciclo all’utilizzo dei droni),della matematica, del diritto e dell’economia, della lingue straniere inglese, francese e tedesca e della lingua italiana in collaborazione con la Gazzetta del Mezzogiorno.

Tutti i progetti PON in fase di realizzazione si concluderanno entro il prossimo mese di novembre quando gli oltre 300 studenti coinvolti attualmente nelle attività formative pomeridiane lasceranno le aule libere per altre centinaia di compagni che parteciperanno ai nuovi PON di lingua spagnola, inglese, tedesca e francese e a molti altri progetti europei creati su misura per loro e già approvati e finanziati dall’Europa.

Il Polo liceale si distingue per il suo grande impulso alla internazionalizzazione del sistema educativo anche grazie ai numerosi progetti ERASMUS per studenti e docenti messi in campo in questi ultimi anni. Nei mesi di settembre e ottobre, dopo le numerose mobilità realizzate nello scorso anno scolastico, 5 docenti di discipline non linguistiche hanno svolto un periodo di formazione a Dublino per perfezionare l’uso della lingua inglese e altri 3 si sono recati in Spagna,presso un Liceo di Madrid, per un’esperienza di apprendimento straordinaria a contatto con il sistema scolastico iberico.

Prossima tappa Brioude, città dell’Alta Loira, per 10 liceali che si recheranno in Francia per vivere,per una settimana,nell’ambito del progetto ERASMUS KA229, un’esperienza formativa di scambio di buone pratiche, assieme ad altri giovani di Francia, Germania, Polonia e Turchia.

Il mese di novembre si concluderà con la mobilità ERASMUS KA201 in Irlanda di 5 docenti di lingua inglese che svolgeranno un corso di formazione sulle metodologie didattiche innovative da applicare nella pratica quotidiana dell’insegnamento.

I primi mesi del 2020 vedranno altre tre mobilità ERASMUS KA201 che coinvolgeranno 8 docenti con destinazione Francia, Gran Bretagna e Spagna per corsi di formazione sulle competenze linguistiche e interculturali, sulla metodologia CLIL e sulle strategie di internazionalizzazione e modernizzazione della scuola. Nel frattempo il Polo liceale si prepara ad accogliere nel mese di aprile più di 40 studenti Erasmus provenienti da Germania, Francia, Polonia e Turchia che faranno la staffetta con 12 giovani peruviani del Liceo A. Raimondi di Lima, che saranno ospiti nel mese di febbraio dell’istituto terlizzese.

Tutte queste iniziative finanziate dall’Unione Europea connotano un’offerta formativa che già nel suo DNA è proiettata verso l’Internazionalizzazione del sistema educativo. Non bisogna dimenticare infatti i numerosi stage all’estero che vengono proposti ogni anno agli studenti di tutti gli indirizzi liceali; il doppio diploma italiano e francese per gli studenti del Liceo Linguistico ESABAC; il progetto TRANSALP promosso dal MIUR/USRP che prevede l’interscambio di studenti italiani e francesi nelle rispettive scuole di appartenenza; i soggiorni di studio all’estero con INTERCULTURA, EF, ROTARY e altre organizzazioni; il progetto di volontariato scolastico in Perù e per ultimo il progetto a New York di simulazione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

 

 

Commenti

Commenti


Condividi